karim
Blog

Italiani nella repubblica dominicana

Di italiani che vivono qui ne ho trovati di vari tipi, di cui tutti generalmente motivati da tre cose: il carro dei buoi, l'esilio volontario, il freddo.

Alle volte esistono altri motivi, ma i tre che ho menzionato sono onnipresenti in percentuali diverse sepur minime. Raramente il carro dei buoi non c'entra.

La prima parola che mi viene in mente pensando a Boca de Yuma è fancazzismo, subito dopo l'associazione, il mio stupore per la vasta presenza di italiani in un paesino di 1500 abitanti viene meno. Di italiani ne ho conosciuti già una decina e ne mancano ancora! Dalle mie stime, sembra che ce ne siano almeno il doppio.

L'età media dell'italiano supera i 50. I puttanieri pensionati vanno per la maggioranza, poi c'è chi lavora qui, c'è chi vuole dimenticare l'Italia, c'è invece chi vuole fare assolutamente nulla, nemmeno trombare. Alcune coppie pensionate svernano qui sei mesi l'anno, investono la liquidazione in immobili (e proprio per questo i prezzi delle case in vendita poi aumentano in posti come nel sud della Spagna ad esempio)e si godono la vita senza troppe pretese.

Chi ha deciso di stare qui a fare niente a mio parere è chi ha fatto la scelta migliore. Chi tenta disperatamente di trarre uno stipendio vendendo qualcosa al dominicano mi ricorda tanto l'italiano in Lituania che si mangiava il parmigiano e il prosciutto che invano tentava di vendere ai lituani.

I dominicani hanno già pochi soldi per loro, non ci va molto a capire che qui si possono fare soldi solo con il turismo e chi li poteva fare, li sta già facendo. Forse si può fare qualche soldo sfruttando la mano d'opera e le materie prime, ma i dominicani sono inaffidabili e anche la repubblica dominicana lo è. Meglio, a mio parere, lasciare perdere.

C'è un vecchietto di 80 anni che viene qui a svernare e a consumare la sua pensione in donne. Quello che non spende in riscaldamento in Italia, lo spende per riscaldarsi tra le lenzuola qui a Boca de Yuma. I costi si aggirano intorno ai 10 o 20 Euro a consumazione, malattie incluse, ma a 80 anni è lecito sbattersene altamente delle malattie. A cosa servirebbe? Le preoccupazioni bisogna lasciarle ai giovani.

Categories: Blog Donne




Commenti



Articoli Recenti


Archivio


Categorie

Tags