karim
Blog

Viaggiare in Lituania: consigli per voli aerei dall'Italia alla Lituania

Ragazze FlyLalDopo l’avvento della crisi economica globale del 2008/2009, sono stati soppressi alcuni voli strategici e molte offerte di voli a Roma, tra cui quello diretto Roma-Vilnius, fornito da Airbaltic. A dire il vero il collegamento era garantito anche dalla FlyLal, scalcinata compagnia di bandiera low cost, che è fallita, creando non pochi problemi per i collegamenti ai Lituani stessi.

Pare che addirittura l’ex presidente della Repubblica Valdas Adamkus abbia dovuto rinunciare, per un contrattempo, ad un importante incontro internazionale.

Per chi parte da Roma, c'è la tratta Roma - Riga, con collegamento a Vilnius, a volte però, risulta più agevole percorrere il tragitto Riga - Vilnius o Riga - Palanga direttamente in minibus, pullman o treno.

Allo stesso modo è possibile partire da Milano per arrivare a Riga
e poi entrare in Lituania con i mezzi già citati. In particolare la Eurolines offre un servizio economico e di alta qualità, sul pullman moderno e confortevole è persino possibile accedere ad internet tramite il wifi.

Ryanair permette di costruirci un doppio scalo sfruttando la rotta Londra Stansted - Kaunas. Sfruttando questa rotta, è possibile partire da molti aeroporti italiani e programmare la coincidenza per Kaunas. Gli aeroporti attualmente collegati a Londra Stansted sono: Brindisi, Cagliari, Cuneo, Lamezia, Bergamo, Lamezia, Milano, Olbia, Palermo, Parma, Perugia, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Rimini, Torino, aeroporto Trieste-Treviso, aeroporto Verona-Brescia.

Se scegliete la strada dello scalo con Ryanair, fate bene attenzione! Ryanair non gestisce le coincidenze quindi sarete costretti a ripetere il checkin. Calcolate bene di avere il tempo per recuperare il bagaglio. Se scegliete questa strada è possibile che sarete costretti ad aspettare varie ore a Londra. Portatevi il bagaglio a mano e basta!

Con lo stesso principio, sempre con Ryanair, è possibile sfruttare la tratta Francoforte - Kaunas e quindi partire dai vari aeroporti italiani che hanno la rotta con Francoforte.

Un'altra soluzione la offre la Czech Airlines che a volte da la possibilità di fare uno scalo a Praga e di prendere un altro volo per Vilnius. Le partenze sono sempre da Roma e Milano.

Per chi abita nel nord-ovest, consiglio di valutare l'aeroporto di Nizza perché ha un volo diretto con Riga.

I prezzi dei biglietti per andata e ritorno si attestano, in genere, attorno ai 300 euro, se si ci affida alle compagnie low-cost. Valgono alcuni accorgimenti universali: è conveniente comprare i biglietti via Internet anziché all’aeroporto perché si risparmia, e se si prenota con largo anticipo, il prezzo cala. Inoltre consiglio di tenere d'occhio il sito della Air Baltic che spesso vende direttamente dal suo sito biglietti aerei fortemente scontati.

Alcune considerazioni mi sembrano doverose. Se è vero che la crisi economica ha colpito dappertutto, non avrebbe certo mandato in dissesto le casse nazionali ripristinare, con finanziamenti statali appositi e in accordo con le compagnie aeree disponibili, i collegamenti strategici tra Vilnius e altre capitali e città europee.

Tale operazione infatti non è da vedere solo come una spesa, ma come un investimento: da sempre lo sviluppo del commercio passa per le vie di comunicazione, e i porti, le strade e gli aeroporti sono determinanti.

E’ secondo me di una sciatteria allarmante la scelta dei politici Lituani di non fare nulla in merito:
il 2009, ormai agli sgoccioli, è l’anno di Vilnius, capitale europea della cultura. Da sottolineare anche che il turismo nella piccola repubblica baltica, in aumento, non è certo stato incoraggiato da questi disagi. Inoltre tale situazione dirotta i turisti italiani verso Riga, dove persistono alcuni collegamenti diretti, sottraendo turisti, almeno in parte, alla Lituania, in favore della vicina Lettonia (anche se la distanza tra Vilnius e Riga non è grandissima).

Se conosci altre tratte tra l'Italia e la Lituania che non sono qui menzionate, segnalacelo nei commenti!

Categories: Blog Lettonia Lituania




Commenti



Articoli Recenti


Archivio


Categorie

Tags