karim
Blog

L'italiano non è solidale, ecco perché gli italiani non scappano dall'Italia, ma dagli italiani

In questi giorni si parla tanto dei "Forconi" nelle varie piazze italiane. E' buono che se ne parli, ma mi spiace perché non porterà a molto; purtroppo gli italiani sono solidali solo con loro stessi, quindi le piazze sono piene di gente disperata, ma chi ha i soldi punta il dito e se ne frega senza capire che quando tutti intorno a te sono malati, essere l'unico sano non è una cosa piacevole.

Prendiamo ad esempio Torino che è una delle città più colpite dalla crisi a causa dell'indotto Fiat. Poi prendiamo Cuneo che è dove vivo io. A Cuneo si sta bene e in piazza non c'era praticamente nessuno, si certo, qualche scappato da casa mischiato con gli studenti c'era, ma i poliziotti sono venuti a fare presenza con gli infradito altro che caschi! Questo semplicemente perché Cuneo è una zona molto ricca e quindi si sta ancora troppo bene, i problemi dell'Italia non riguardano ancora Cuneo.

Secondo il mio modesto parere il problema dell'Italia è semplicemente negli italiani stessi. Non sono un popolo unito come i francesi o i tedeschi, sono semplicemente un popolo che è unito ogni 4 anni quando 11 rappresentanti prendono a calci un pallone (il prossimo anno in Brasile, tra l'altro). Altrimenti non c'è nessuno che ha da spartire qualcosa con un altro italiano. Che cosa hanno in comune un valdostano ed un palermitano? Perché dovrebbero combattere per gli stessi ideali? L'italiano guarda il suo orto, se sta bene lui, stanno bene tutti.

Ed intanto molti emigrano, non perché l'Italia fa schifo, ma scappa dall'italiano stesso che al momento è il suo più grande nemico.

Categories: Italia




Commenti



Articoli Recenti


Archivio


Categorie