karim
Blog

Intervista a Fabio, studente Erasmus a Klaipeda

Erasmus al computerNel mio ultimo anno a Klaipeda ho avuto la fortuna di conoscere Fabio e Mirko, due ragazzi poco più che ventenni che hanno passato il loro Erasmus in quella che fino a pochi mesi fa era la mia città. Ho chiesto loro di rispondere ad alcune domande per il mio blog e sono stato subito accontentato. Ecco la prima intervista in ordine di arrivo :-)

Come ti chiami, quanti anni hai, di dove sei e cosa studi.
Buondì :D Mi chiamo Fabio, vengo dalla Sardegna e studio lingue a Parma.

Dove è stato e quanto è durato il tuo erasmus
Ho passato il mio erasmus a Klaipeda, in Lituania. 5 mesi fantastici.

Ricordi le tue prime impressioni della Lituania?
Prima impressione assolutamente negativa. Il primo mese non è stato per niente facile. Appena arrivati ci siamo ritrovati sommersi dalla neve e circondati da persone ostili che non parlavano inglese. Poi per fortuna abbiamo avuto dei buoni amici, italiani e non, che ci hanno dato una mano ad ambientarci.

Com'è cambiata la tua idea sulla Lituania da quando sei arrivato a quando te ne sei andato?
E' cambiata moltissimo, specialmente per quanto riguarda le persone. Ho sempre pensato che la gente del nord fosse molto fredda, ma i ragazzi e le ragazze che abbiamo incontrato li sono riusciti a cancellare il pregiudizio. Ovviamente non tutti, ma quelli di cui ci siamo circondati erano ottimi amici lituani.

Quali sono le differenze culturali più grandi di uno studente della tua stessa età?
La prima che ho notato è stata quella dei pasti. Mentre noi abbiamo degli orari più o meno prestabiliti, loro non hanno orario, semplicemente mangiano quando hanno fame. Poi tendono ad esagerare in molte cose: nel bere, nel fare palestra, nell'attaccamento alla nazione, persino nello studiare a volte, mentre noi siamo più rilassati. E più felici! Ovviamente queste sono generalizzazioni, non tutti i lituani rispecchiano queste differenze.

Quali sono i grandi pregi dei lituani e quali sono i grandi difetti?
Quelli che ho conosciuto generalmente avevano come difetto l'attaccamento allo studio, visto a volte come una via di fuga dalla Lituania, e molti un esagerato nazionalismo. Esternamente ai nostri amici ho notato una scarsa felicità e a volte un po di scontrosità. Tra i pregi posso inserire la grande ospitalità che hanno una volta conosciuti a fondo, la tendenza dei più giovani a voler eliminare i vecchi schemi sovietici e ad essere più curiosi verso gli stranieri. Parlando di ragazze, l'80 % sono belle, intelligenti e simpatiche. Poi sono campioni di basket, questo bisogna riconoscerlo!

Cosa ti è piaciuto della Lituania e cosa non ti è piaciuto?
Della Lituania mi sono piaciuti i paesaggi che si vedono al di fuori delle città, la vista del mare ghiacciato d'inverno e il sole che d'estate non lascia mai il cielo. Poi meritano menzione le ragazze, in quanto la maggior parte sono veramente bellissime, la birra e il cibo, spesso pesante ma molto saporito. Non mi è piaciuto il freddo esagerato dell'inverno, e il mare, che quando non è ghiacciato è terribilmente sporco (ma vabbè io per quello sono viziato!!).

L'esperienza dell'erasmus è sempre particolare, non è paragonabile ad una vita normale nel paese che ti ha ospitato, ma da come hai visto la vita in Lituania, ti piacerebbe lavorarci e viverci?
Difficilmente tornerò a lavorare o vivere in Lituania, penso che non sia un bel posto dove abitare al di là dell'erasmus. Una nazione fantastica, piena di pregi, ma per niente vivibile secondo me.

Quali sono i consigli che daresti ad un ragazzo che come te si sta avvicinando alla Lituania per Erasmus ed in particolare nella città di Klaipeda?
Non fatevi troppe aspettative sulle lituane. Sono belle si, ma non sono per niente stupide, e soprattutto non sono tutte di facili costumi come molti pensano. Non basta venire dal sud europa per venirsi a prendere una ragazza. Poi munitevi di abiti pesanti e di un buon fegato. Se farete amicizia con dei lituani vi servirà una certa esperienza nel bere!! Infine, state attenti ai posti che frequentate e a come trattate le persone: è un posto piuttosto pericoloso, almeno per quanto riguardo la città in cui ero io.

Hai avuto una relazione in Lituania? Se si, pensi di tornarci per amore?
Ebbene sì, ho avuto una relazione che tutt'ora va avanti. Penso che ci tornerò piuttosto spesso per amore, o almeno spero. Magari non andrò a viverci, ma la Lituania avrà sempre qualcosa di affascinante per me.

Che consigli daresti a chi sta affrontando una relazione da studente erasmus in Lituania?
Una relazione? Beh di viverla con leggerezza perchè le probabilità che finisca con la fine dell'erasmus sono altissime. Poi se avete la fortuna (o la sfortuna, dipende sempre dal/la compagna/o) di vedere la storia andare avanti dopo l'erasmus, allora cercate di mettere da parte dei soldi e di vedere il/la vostro/a partner più spesso possibile, e di trovare un punto d'incontro in caso di un futuro insieme.

La tua esperienza più bella?
Sarebbe scontato scrivere qualcosa riguardo la mia ragazza, quindi preferisco dire che l'esperienza erasmus è in se la mia esperienza più bella, grazie alle persone fantastiche che ho avuto modo di conoscere, lituane e non.

La tua esperienza più brutta?
Non so che scrivere qua. Tutto quello che ho passato in erasmus è servito in qualche modo a crescere, e anche le cose che all'inizio sembravano negative si sono trasformate in esperienze positive.

Categories: Blog Lituania




Commenti



Articoli Recenti


Archivio


Categorie