karim
Blog

Il vantaggio di essere vicino a mamma (storie di un bamboccione)

Ieri sera Tomas è caduto sullo spigolo del muro. Niente di grave, ma vederlo con la testa gonfia ed un taglio nel mezzo non è la migliore delle esperienze. Stava correndo in salotto quando è scivolato ed ha sbattuto la testa. In quel momento Greta era con la mamma e stava facendo il bagnetto, mentre io stavo pulendo i piatti.

A Klaipeda era successa una cosa simile. Greta era caduta con delle forbici e si era tagliata, subito di corsa all'ospedale a farla cucire, tutto è andato bene, testimone dell'incidente è stato Mirko che ci ha anche aiutato a superare il momento.

Tornando a ieri, memori dell'incidente con Greta, abbiamo subito messo il ghiaccio. Rita era ovviamente sconvolta e Greta era nuda nella vasca da bagno. Da buon bamboccione ho subito chiamato la mamma che abita a 400 metri da dove siamo ora. Noi siamo andati all'ospedale e mia madre si è presa cura di Greta facendole finire il bagnetto e mettendola a letto.

A Klaipeda mi è successo di avere dei forti mal di pancia e di dover andare all'ospedale. Poco ci mancava che dovevo andarci da solo. Ringraziando però siamo riusciti ad organizzarci e Rita quando poteva veniva a trovarmi portandosi entrambi i bambini con sè. Anche Mirko è stato d'aiuto portandomi qualcosa quando Rita non poteva. In quei momenti ti rendi conto che essere da soli in un paese straniero è molto difficile da gestire, sopratutto nei momenti difficili.

Bamboccione, mammone alla fine sono solo parole. Nel mio ultimo post i commenti sono stati molto eloquenti allo stare "vicino alla mamma", questo video spiega il mio punto di vista personale e soggettivo della mia scelta.



Categories: Blog Italia Lituania




Commenti



Articoli Recenti


Archivio


Categorie