karim
Blog

I dubbi di una coppia europea: dove far crescere i propri figli? Meglio in Lituania o in Italia?

Bambini lituaniOggi a pranzo Rita mi ha messo la pulce nell'orecchio: dove andremo a vivere quando avrò finito l'università? Per capire la domanda bisogna fare un piccolo passo indietro: il motivo principale che ci ha spinti a tornare in Lituania è stata la carriera universitaria di Rita.

Quando nel 2006 siamo partiti dalla Lituania per tornare in Italia, l'intenzione era di permettere a Rita di continuare a Cuneo la sua carriera universitaria iniziata a Klaipeda. Purtroppo non è andata come speravamo; problemi con l'università, problemi miei di lavoro e ci siamo decisi a tornare nella piccola Repubblica Baltica.

Tra poco è un anno che sono nuovamente qui, tutto è molto diverso dalla prima volta. La Lituania non è molto differente, ma la nostra situazione è completamente diversa e quindi la domanda sorge spontanea. Quale sarà il nostro punto di riferimento in futuro? Su che basi possiamo scegliere dove continuare a vivere?

Il primo pensiero che ti verrà in mente presumo sia l'inverno. Si è vero, la piaga del freddo infinito che avvolge la Lituania da Settembre a Marzo è un deterrente difficile da superare. Il sole, la pioggia, la neve e il freddo possono essere piacevoli, ma alla lunga portano a delle conseguenze spiacevoli sull'umore e sul quotidiano. Detto questo è solo una questione di priorità; il nostro primo pensiero e la nostra bimba Greta, qual è il miglior posto per far crescere e studiare Greta? E' meglio che rimanga qui a Klaipeda o frequenti le scuole in un paesino della provincia di Cuneo?

Non ho una risposta decisa e sicura, ma è chiaro che la nostra scelta è incentrata sulla nostra bambina a costo di sacrifici personali. La domanda è semplice: un bambino ha migliori opportunità di istruzione e crescita a Klaipeda o a Cuneo?

La mia esperienza personale mi dice che l'istruzione fino alle superiori è di qualità superiore rispetto all'Italia, mentre l'università non è paragonabile alle università del nord d'Italia. Non è una domanda dalla risposta facile, ma per fortuna abbiamo ancora tempo. Io da ex studente italiano posso solo dire che l'istruzione in Italia, e non solo quella, è una botta di culo; un mix tra insegnanti, mezzi dell'istituto e genitori a casa.

Cosa ne pensi?

Link: Educazione e nazismo (EN)
Link: Studiare in Lituania

Categories: Blog Italia Lituania




Commenti



Articoli Recenti


Archivio


Categorie

Tags