karim
Blog

Stai guardando gli articoli nella categoria Lettonia

Cinque consigli per superare le difficoltà nella vostra relazione con una donna lituana (o del nord europa in generale)

Negli ultimi mesi sono stato contattato diverse volte su skype o via email per consigli riguardo alle relazioni tra uomini italiani e lituane. Non so bene cosa dire in a tutti voi perché ognuno di voi ha una storia diversa da raccontare e le mie esperienze in tal proposito sono differenti dalla maggior parte delle vostre.

Intanto una donna lituana, russa, lettone, polacca o qualsiasi altra nazione di questo nord d'Europa si contraddistingue per i tratti somatici: pelle chiara, capelli biondi, occhi azzurri, sorriso smagliante, ma alla fine della fiera sempre donna è. Qualsiasi donna trattata da principessa si cala nella parte senza troppi indugi e noi italiani siamo dei fessi di prim'ordine a cascare davanti a due occhi azzurri.

E' ancora sicuro viaggiare nei paesi baltici?

Sabato sera sono stato all'Akropolis di Klaipeda e ho provato per la prima volta in vita mia il ristorante giapponese. Sono stato completamente io e Rita abbiamo approfittato della permanenza di Greta dai nonni per andare a mangiare fuori da tranquilli. Non mi dilungo sulla descrizione dei piatti o del prezzo, ma vi assicuro che come ristorante esotico non ha nulla a che fare con i nostri ristoranti-catena cinesi.

Uscendo dall'Akropolis ho intravisto tre italiani. Turisti, casinisti, importunatori. I barbarici italiani si spingono ormai ovunque perché le capitali baltiche sono ormai completamente rovinate dai turisti e non solo quelli italiani. Riga, la capitale baltica per eccellenza, è assolutamente da evitare e non sono io a dirlo, ma il prestigioso Baltic Times in questo articolo in inglese.

Ritorno in Lituania

Partirò per la Lituania nella settimana tra l'11 Agosto e il 17 Agosto. Ci andrò in macchina e sarò da solo quindi ho un posto libero tra le varie cose che devo portare su per Rita e Greta.

E il cielo prese il colore vivace della tazza del cesso

Saper affrontare situazioni come queste non e' facile, ma mettendoci un po' di umorismo qualcosa si può fare. La situazione e' questa: siamo in un appartamento sovietico stretto stretto, uno di quei appartamenti che ben conosco in cui si può vivere a malapena in due, purtroppo qui siamo in cinque senza contare Greta. Non dico questo per lamentarmi, mio padre su skype mi ha chiesto come stava andando e io ho risposto "male", ma non lo dico per lamentarmi lo dico solamente perché è la verità. Cerco di resistere e ne approfitto per dedicarmi a leggere o smanettare sull'ipod e sul Nintend ds.

Nostalgija

Bello il post di Henry (che linkerò tra poco), in effetti c'è qualcosa della Lituania che una volta che te ne vai ti manca, sicuramente viverci è difficile e stressante. La lingua è sempre lo scoglio più difficile da superare. Ma c'è qualcosa che ti manca, anche Flavio ha provato una sensazione del genere.

Non so che titolo dare a questo post

Ieri sera ho fatto bella figura. Ho registrato un dominio ed importato il vecchio sito sul nuovo dominio in meno di 10 minuti, ho attivato anche il forwarding della mail nuova mentre aspettavo che la copia dal vecchio spazio a quello nuovo finisse. Il tutto, registrazione dominio raggiungibile compresa, è durato meno di 1 ora: ho fatto un figurone e ho acquisito un nuovo cliente.

Ne gavariu pa-ruski

Ieri, mentre guidavo da Genova per la provincia, ho avuto l'illuminazione per qualche post interessante, purtroppo, ora che sono davanti alla tastiera, le varie illuminazioni si sono offuscate fino a spegnersi.


Articoli Recenti


Archivio


Categorie

Tags