karim
Blog

Stai guardando gli articoli nella categoria Italia

L'uso dell'italiano in un rapporto di coppia internazionale

L'inglese è semplice ed utile. Escludendo l'Italia dove la gente fatica a parlare in italiano, negli altri paesi l'inglese è una seconda lingua ben radicata, soprattutto nei giovani. Quando ho conosciuto Rita parlavamo in inglese ed è stata la lingua che ci ha uniti, ma ora è solo più un lontano ricordo, ora parliamo sempre in italiano e questo è, secondo me, indispensabile.

Non fraintendetemi, non dico che bisogna parlare necessariamente l'italiano, ma come mi suggerì tempo addietro mio padre, "è meglio parlare una delle due lingue di cui uno dei due è madrelingua". Ho scartato l'inglese perché io lo conosco, ma non così bene da parlarlo quotidianamente e Rita lo sa peggio di me. Il problema più grave è che usando una lingua "ponte" come l'inglese non si riescono a comunicare quelle che io chiamo "le sfumature della vita".

Iscrizione all'aire per i residenti in Lituania: epilogo

Mi era stato detto che non era possibile, che dovevo per forza presentarmi in ambasciata con mia figlia e che non era ammesso fare tutto per posta.

Anche i miei precursori che abitano a Vilnius mi avevano confermato che bisognava andare a Vilnius. Dato che sono pigro di natura e di farmi 600km in macchina non ne ho nessuna voglia, ho chiesto al giramondo più giramondo che conosco consiglio su come procedere e il risultato è stato questo:

Trasferire la vostra ragazza lituana in Italia è la scelta giusta? Esistono altre possibilità?

Ho ricevuto un'email che secondo me rappresenta una situazione molto comune:

Buonasera mi chiamo Marco le scrivo da Torino. Bhe per prima cosa le faccio i complimenti per il suo blog. Ho letto davvero un sacco di cose interessanti. Ma le scrivo come penso ormai le scriveranno migliaia di persone per avere qualche dritta.

Sono fidanzato da circa un anno con una ragazza lituana. Per il momento faccio avanti e indietro e ci vediamo una volta al mese. Ma presto ho intenzione di portarla qui. Contiuiamo a comunicare in inglese e ogni tanto ci infiliamo in mezzo una parola di italiano e di lituano. Il problema più grosso sarà quello di trovarle un lavoro e davvero non so dove sbattere la testa e che idea farmi venire. Ovvio che lei dovrà prima prendere confidenza con l'italiano ma poi? ... su che settore possiamo orientarci? Ha qualche consiglio da darci?

Ma alla fine, questi italiani, sono puttanieri o no?

A volte mi capita di sentire parlare italiano, in giro per Klaipeda, mi guardano in faccia perché sanno che sono italiano e fanno finta di non vedermi. Da parte mia anche io non sono da meno, è già capitato che io e Mirko, in giro per l'akropolis, sentissimo parlare italiano vicino a noi. L'automatismo del "stai zitto e non farti riconoscere" scatta automaticamente.

Non è solo questione di ingredienti, bisogna saper cucinare!

Lezione di lituano. Argomento: cibi e bevande.

Berlusconi e berlusconiani: perché? Aiutatemi a capire

Mi chiedo il perché molte persone seguano berlusconi, lo difendano e trovino sempre una scusa per tutte le critiche che gli vengono rivolte. Ieri sera discutevo via email con un mio amico pro berlusconi ed elettore di berlusconi. Io avrei tante domande da porre a lui e a chiunque sostenitore dell'attuale presidente del consiglio che personalmente non sopporto, ma sono sempre disposto a cambiare idea.

Non sopporto le persone che sporcano l'ambiente e purtroppo sia gli italiani che i lituani sporcano

Mi ritrovo molto nelle parole di Enrico in questo post:

...Ad un certo punto, la mano sinistra schiaccia ed espelle fuori dalla vettura un pacchetto di sigarette vuoto. Se avessi avuto i missili perforanti di Jeeg avrei fatto fuoco e senza alcuna esitazione!



Ho sempre odiato le persone che buttano i mozziconi, la carta o qualsiasi altra cosa per terra. Purtroppo questa abitudine è molto diffusa in Lituania infatti la maggior parte dei lituani che vedo in giro sono dei luridi zozzoni, ricordo ancora le spiagge di Klaipeda invase dalle bottiglie di birra, i mozziconi e le lattine. Peccato davvero!


Articoli Recenti


Archivio


Categorie