karim
Blog

Stai guardando gli articoli nella categoria Italia

Sto bene io, stanno bene tutti

La maledizione che colpisce noi expat, soprattutto da quando facebook e' diventato cosi' popolare e' di essere rimossi da amici e persino da parenti quando scriviamo delle differenze tra il paese in cui siamo e le nostre esperienze passate.

Studentessa delle superiori mi chiede di rispondere ad alcune domande

Una studentessa delle superiori mi scrive in privato chiedendomi se posso rispondere ad alcune domande per una ricerca che sta facendo a scuola. Dato che di ispirazione ne ho poca in questo periodo ecco che ne approfitto per rendere pubbliche le risposte.

Di nuovo in Lituania a prepararsi per una nuova avventura down under!

australia0Eccomi di nuovo qui, appena approdo in Lituania, la prima cosa che voglio fare, è scrivere. Sono a nel cuore della bassa Lituania da un bel po' di mesi, sono arrivato in Italia ad Aprile 2011 per tornare in Lituania a Febbraio 2014. Andare in Italia mi è servito per capire che è un paese da cui bisogna stare lontani per quanto riguarda il mio stile di vita.

L'italiano non è solidale, ecco perché gli italiani non scappano dall'Italia, ma dagli italiani

In questi giorni si parla tanto dei "Forconi" nelle varie piazze italiane. E' buono che se ne parli, ma mi spiace perché non porterà a molto; purtroppo gli italiani sono solidali solo con loro stessi, quindi le piazze sono piene di gente disperata, ma chi ha i soldi punta il dito e se ne frega senza capire che quando tutti intorno a te sono malati, essere l'unico sano non è una cosa piacevole.

Prendiamo ad esempio Torino che è una delle città più colpite dalla crisi a causa dell'indotto Fiat. Poi prendiamo Cuneo che è dove vivo io. A Cuneo si sta bene e in piazza non c'era praticamente nessuno, si certo, qualche scappato da casa mischiato con gli studenti c'era, ma i poliziotti sono venuti a fare presenza con gli infradito altro che caschi! Questo semplicemente perché Cuneo è una zona molto ricca e quindi si sta ancora troppo bene, i problemi dell'Italia non riguardano ancora Cuneo.

In partenza per il nord

Ci abbiamo messo un anno, ma alla fine abbiamo deciso. L'occasione all'Italia l'abbiamo data, ma con il senno di poi è stata una scelta sbagliata. Si parte di nuovo, questa volta per il nord. La nostra meta è la Svezia, ma ho avuto un colloquio di lavoro per la Finlandia che se va a buon fine farebbe comodo per spostarmi da solo almeno i primi mesi.

Dove sarà l'Italia tra 20 anni?

Da un po' di tempo a questa parte mi chiedo che cosa ne sarà dell'Italia tra 20 anni. Le novità quotidiane non mi fanno sperare in bene, ma è d'obbligo prendere delle decisioni ponderate sul lungo periodo e non sulla propria situazione attuale.

Il vantaggio di essere vicino a mamma (storie di un bamboccione)

Ieri sera Tomas è caduto sullo spigolo del muro. Niente di grave, ma vederlo con la testa gonfia ed un taglio nel mezzo non è la migliore delle esperienze. Stava correndo in salotto quando è scivolato ed ha sbattuto la testa. In quel momento Greta era con la mamma e stava facendo il bagnetto, mentre io stavo pulendo i piatti.


Articoli Recenti


Archivio


Categorie